1449

Grande risultato per Leonardo Simoncini al Norseman

TH.E è lieta di raccontare il grande risultato ottenuto da Leonardo, che ha portato il nostro Marchio in una competizione tanto estrema quanto affascinante.

Un’estratto dell’articolo di Sporterni:

“…”Più che una competizione, è un’esperienza” con queste parole gli organizzatori della Isklar Norseman Xtreme Triathlon avevano accolto gli atleti al briefing pre gara.

E non può che essere così per una gara che è riduttivo definire tale: 12 ore di sofferenza, partenza a nuoto tra i fiordi, in bici tra cascate e laghetti, arrivo in quota a 1900 metri. Il tutto in condizioni meteo a dir poco estreme con 5° di temperatura e pioggia per almeno 100 km della frazione in bici. Una vera sofferenza, ma una vera esperienza di vita per i 250 atleti che ne hanno preso parte.

Tra di loro Leonardo Simoncini, il ternano d’acciaio vincitore dell’IronMan dell’Isola d’Elba nel 2014. Ma qui, tra i fiordi norvegesi e temperature glaciali, il discorso è diverso. Più che una gara, è una prova di resistenza estrema.

E Leonardo l’ha chiusa con un grandissimo risultato: un 13° posto e un finale addirittura in crescendo. Basti pensare che aveva imboccato in 15° posizione l’inizio del sentiero in salita degli ultimi 17 chilometri della frazione di corsa che portavano all’arrivo in quota 1.900 metri.

Un finale in crescendo e la consapevolezza che gli organizzatori avevano proprio ragione. Al Norseman il risultato conta ma è relativo rispetto all’esperienza. “Ogni frazione ha il suo fascino – racconta Leonardo – Nuoto con acqua gelida e partenza dal traghetto, la bici con 3000 metri di dislivello e peasaggi incredibili. Cascate, laghetti, tunnel nelle roccia. Infine la corsa con arrivo a 1900 metri in cima al Gaustatoppen“…”

 

Tags: No tags

Leave a Comment